MLearning class

docente responsabile: 
Marco Corbatto, Maurizio Silvestri
Obiettivi: 

La terza fase del progetto ha come scopo principale la creazione di uno spazio fisico denominato ”Aula 3.0” all’interno dell’istituto: un ambiente flessibile che diventi laboratorio attivo di ricerca per sperimentare metodologie didattiche innovative.
L’aula 3.0 sarà a disposizione dei docenti e degli studenti che utilizzano i tablet nella quotidiana prassi didattica al fine di rendere possibile un approccio multifunzionale e qualitativamente migliore. Tale aula sarà arredata con tavoli colorati, scomponibili, che consentano la massima flessibilità operativa e siano adatti ad essere utilizzati per lavori di coppia o di gruppi:i singoli banchi, infatti, di forma trapezoidale, possono infatti essere agevolmente riaggregati secondo diverse configurazioni a seconda dell'attività. Le sedie saranno leggere per poter essere facilmente collocabili dove necessario a seconda delle attività. Si prevederanno anche punti di connessione elettrica per l’agevole ricarica dei dispositivi durante l’utilizzo.
Si prevede inoltre di migliorare il portale esistente http://mlearning.isitgoonair.net con l’inserimento di nuove risorse e casi d’uso, di integrarlo con sitografie suddivise per ambito disciplinare e sviluppare nel contempo un nuova applicazione, all'interno del portale stesso, che consentirà di progettare interattivamente e condividere con la comunità i cosiddetti EAS, "episodi di apprendimento situati", che rappresentano un approccio innovativo per la concreta introduzione della didattica per competenze nella didattica quotidiana.
Si attuerà anche la possibilità di sperimentare l'utilizzo dei dispositivi mobili da parte di tutti gli insegnanti per tutte le classi mediante la realizzazione di un carrello mobile che renda possibile il rapido trasporto nelle varie aule e la ricarica dei tablet dell'istituto.
Risultati attesi, esiti, impatti del progetto/iniziativa:
- Sviluppo di apprendimenti attivi (basati su problem solving e sull’Inquiry Learning, ossia un approccio esperienziale e una didattica laboratoriale) con interazioni continue e dinamiche tra studenti e docente, e ICT per rendere più efficaci i processi di insegnamento-apprendimento
- Migliore sviluppo delle competenze e abilità specifiche grazie all’ambiente adeguato e flessibile
- Concreta incentivazione del collaborative learning sia in ambiente fisico che virtuale
- Superamento dell’insegnamento frontale a favore di una didattica operativo-situazionale che organizza il rapporto docente/studente in modo diverso
- Crescita negli studenti del gusto di apprendere, di studiare, di ricercare, di capire
- Possibilità di sperimentare un approccio flipped classroom grazie all’ambiente adeguatamente attrezzato
- Realizzazione di percorsi di innovazione e creatività attraverso la partecipazione attiva nella produzione dei contenuti didattici
- Sperimentazione di nuove modalità di comunicazione e miglioramento dell’esposizione in pubblico (anche in lingua inglese)
- Miglioramento delle competenze tecniche per un uso creativo delle risorse che la rete mette a disposizione
- Valutazione concreta dell’impatto dell’ambiente e dell’organizzazione degli spazi nelle attività di apprendimento
- Opportunità di sviluppare concretamente le 8 competenze chiave per l’apprendimento permanente fissate dal Parlamento europeo

Destinatari: 

Tutti gli studenti ed i docenti dell'ISIS "Galilei"

Periodo di svolgimento: 

ottobre-giugno

indietro